Galleria fotografica-CIAM - Cattolici Italiani A Mosca

Galleria fotografica

Sfondo_fotografie


INIZIO ANNO PASTORALE 2021-2022 - IL CONCERTO DEL 9 OTTOBRE 2021

Nel pomeriggio di sabato 9 ottobre alle ore 16:30, si è svolto il concerto di canzoni tradizionali napoletane e romanze russe. Il concerto ha segnato l’inizio dell’Anno Pastorale 2021/2022 dei Cattolici Italiani A Mosca.
Il tema che ha accompagnato e che accompagnerà gli incontri che proporremo durante quest’Anno Pastorale ha il titolo: “Costruire luoghi in cui coltivare l’immagine vera dell’uomo”.


Il Cappellano Don Giampiero Caruso ha aperto il concerto con una introduzione di presentazione dell’Anno Pastorale. In breve ha detto:
"Il concerto e gli altri eventi che saranno presentati nell’arco dell’anno, non hanno lo scopo di organizzare la vita della Comunità, ma quello di sostenerci e aiutarci affinché la nostra amicizia possa essere già ora un luogo in cui camminare nella continua scoperta del nostro vero volto umano, un luogo aperto a tutti coloro che desiderano abitarlo.

Il concerto di questa sera vuole essere un esempio chiaro che mostri come il bel canto esprima aspetti dell’umano, identici in ogni uomo di ogni razza e di ogni cultura. Non a caso il repertorio del concerto, romanze russe e canti della tradizione della canzone napoletana, in un modo così bello, solare e drammatico, nel profondo esprimono un’anima comune: la stessa passione e la stessa nostalgia che rappresenta e testimonia la nostra comune origine.

È significativo notare come tra i due tipi di canzoni esiste una incredibile similarità della melodia tanto da annullare le distanze geografiche; casuale non è stato neppure l’accompagnamento del violino e della chitarra in quanto si tratta di canzoni nate come serenate."


Al termine del concerto, in cui si sono esibiti il Gruppo Musicale russo 12 note intervallato con la partecipazione di Roberto Cardillo e Davide De Gregorio, un ricco buffet ha offerto ai partecipanti un piacevole momento di comunione. Di seguito pubblichiamo una galleria di fotografie dell'evento.

Locandina dell'evento.
Concerto di romanze russe e canti napoletani.
Don Giampiero Caruso.
Presentazione dell'evento artistico musicale.
Don Giampiero Caruso.
Esposizione del significato del tema scelto per l'Anno Pastorale 2021/22.
L'ascolto attento del pubblico presente.
Molti i giovani presenti al concerto.
Esibizione di canto lirico.
La cantante lirica e il pianista.
La cantante lirica.
Un momento dell'esibizione di canto.
Gruppo di artisti italiani.
Esibizione di canti napoletani.
Cantante solista.
Un momento dell'esibizione.
Il violino.
La musica e gli strumenti musicali di accompagnamento.
Un musicista.
L'accompagnamento del canto con pianoforte.
Il pubblico presente in sala.
Singoli e gruppi di famigle con bambini.
La pianista che suona.
Accompagnamento musicale al canto di romanze russe.
Canti di romanze russe.
Un momento dell'esibizione.
La chitarra ed il piano.
Musicisti in esibizione.
Cantante solista con la chitarra.
Un momento dell'esibizione.
Il pubblico presente in sala.
La partecipazione ed il coinvolgimento.
Il ricco buffet.
La tavola del buffet con le varie pietanze offerte.

Domenica 4 aprile 2021 - Pasqua di Resurrezione del Signore

Nel giorno di Pasqua, dopo la celebrazione della Santa Messa a San Luigi dei Francesi, il Cappellano Don Giampiero Caruso assieme ad un gruppo di famiglie di italiani che vivono e lavorano a Mosca, si sono recati al ristorante italiano “La Bottega Siciliana”, per festeggiare la Pasqua con un pranzo comunitario. I locali del ristorante sono siti al piano terra di un palazzo ubicato nel centro di Mosca in Ulitsa Okhotnyy Ryad, 2, nei pressi della Piazza del Teatro Bolshoi.
L'iniziativa promossa quest'anno dal Cappellano e dal Consiglio Pastorale a distanza di due anni dall'ultimo pranzo comunitario nel giorno di Pasqua risalente all'anno 2019 (nel 2020 non si è tenuto a causa dell'emergenza sanitaria per Covid-19) è stata molto gradita e i partecipanti sono rimasti tutti molto soddisfatti. Di seguito pubblichiamo tre foto che inquadrano alcuni dei partecipanti al pranzo comunitario.

 

Pranzo di Pasqua 2021
Foto di un gruppo di partecipanti.
Al ristorante nel giorno di Pasqua
Seduti a tavola insieme.
Pranzo di Pasqua 2021
Don Giampiero tra due coppie di coniugi.


27 dicembre 2020 - Visita del Nunzio Apostolico Mons. Giovanni D'Aniello alla Comunità cattolica italiana di Mosca.
Il Nunzio Apostolico del Vaticano nella Federazione Russa, Mons. Giovanni D'Aniello, nella tarda mattinata di domenica 27 dicembre ha fatto visita alla Cappellania italiana e alla Comunità cattolica italiana riunita nella chiesa di San Luigi dei Francesi a Mosca.
Mons. Giovanni D'Aniello ha presieduto la liturgia della Santa Messa in italiano per la Festa della Sacra Famiglia di Nazareth.
Il benvenuto ed il ringraziamento per questa prima visita alla Comunità cattolica italiana presente a Mosca è stato dato dal Cappellano Don Giampiero Caruso. Il Cappellano ha concelebrato alla destra del Nunzio Apostolico. Mons. Giovanni D'Aniello è stato accompagnato dal suo Segretario.
Al termine della celebrazione liturgica ed eucaristica la Comunità cattolica italiana ha offerto in dono, come segno di benvenuto e di ringraziamento a Mons. Giovanni D'Aniello, un'icona raffigurante la Madre di Dio con il Bambino Gesù, chiamata "Aristocratica". Si tratta di una riproduzione in miniatura di un'icona bizantina del XIII secolo. L'originale è conservata in Grecia sul Monte Athos, nel Monastero di Vatopedi.
Di seguito pubblichiamo alcune foto della celebrazione eucaristica che ha visto la partecipazione di nostri connazionali che vivono e lavorano a Mosca.


 
Inizio della Santa Messa.
Ingresso dei Presbiteri, del Celebrante e del Ministrante.
Ingresso per la Santa Messa.
I Presbiteri e il Celebrante.
Ingresso per la Santa Messa.
Il Celebrante, Mons. Giovanni D'Aniello.
Inizio della celebrazione della Santa Messa.
Rito di introduzione.
Liturgia della Parola.
Omelia di Mons. Giovanni D'Aniello.
Liturgia della Parola.
Commento alla lettura del Vangelo.
Liturgia Eucaristica.
Preghiera Eucaristica.
Preghiera Eucaristica.
Don Giampiero Caruso concelebra il sacro rito eucaristico.
Dopo la comunione eucaristica.
Consegna del dono a Mons. Giovanni D'Aniello.
Dopo la comunione eucaristica.
Esposizione ai fedeli dell'icona ricevuta in dono.
Fine della celebrazione.
Rientro dei Presbiteri e del Celebrante in Sacrestia.
Fine della celebrazione.
Mons. Giovanni D'Aniello, rientra in Sacrestia.
Foto ricordo della visita del Nunzio Apostolico.
Mons. Giovanni D'Aniello (al centro) con Don Giampiero Caruso (a destra) e il Segretario del Nunzio Apostolico (a sinistra).
Icona della Vergine Santissima Madre di Dio.
Icona bizantina (riproduzione) del XIII secolo "Aristocratica". Dono fatto al Nunzio Apostolico dalla Comunità cattolica italiana di Mosca.


16 febbraio 2020 - II Giornata comunitaria
Incontro dal titolo "ICONA E PREGHIERA".  Relatrice la dottoressa Giovanna Parravicini. 


Domenica 16 febbraio 2020 si è svolta la seconda giornata comunitaria. Dopo la celebrazione della Santa Messa delle ore 13:30 nella chiesa cattolica di San Luigi dei Francesi, la comunità cattolica italiana si è trasferirà nel Salone grande della Curia della Diocesi di Mosca, in Ulitsa Malaya Gruzinskaya, 27 str. 2.

Dopo il pranzo comunitario, alle ore 16:00, si è tenuto un incontro culturale dal titolo: "ICONA E PREGHIERA" curato dalla dottoressa Giovanna Parravicini, ricercatrice italiana della Fondazione Russia Cristiana esperta di storia dell'arte delle icone russe e bizantine, che ha esposto una interessante relazione sul tema, supportata anche dalla illustrazione di varie immagini di antiche icone russe e bizantine.
Di seguito pubblichiamo alcune foto dell'incontro che ha visto la partecipazione di molti nostri connazionali che vivono e lavorano a Mosca. Il pubblico presente in sala ha gradito molto la relazione ed il tema trattato dalla dottoressa Parravicini ed anche ha apprezzato l'organizzazione della giornata comunitaria promossa da Don Giampiero Caruso e dal Consiglio Pastorale della Cappellania italiana a Mosca.


Relazione_01 Relazione_08
Relazione_07Relazione_05
Relazione_13Locandina_incontro_comunitario















 Locandina dell'incontro culturale


15 dicembre 2019 - I Giornata comunitaria
La testimonianza di Suor Veronica Missionaria della Carità di Santa Teresa di Calcutta.

Suor_Veronica_01    Don_Giampiero_e_Suor_Veronica    Suor_Veronica_02


Nel pomeriggio del 15 dicembre alle ore 16:00, nella grande sala dell'edificio della Curia, si è svolto l'incontro con Suor Veronica. La Missionaria della Carità ha donato ai presenti la sua personale testimonianza di vita e ha raccontato l’esperienza di carità verso i più poveri e gli emarginati della città di Mosca che lei e le consorelle vivono quotidianamente. Il pubblico presente nella sala, composto anche da giovani, ha dialogato con l'ospite e gli ha formulato alcune domande per comprendere meglio come l'amore cristiano, continuo e gratuito, verso gli ultimi fa crescere in ciascuno di noi l'unione con Dio.
  

Dialogo_in_sala_01

 

26 ottobre 2019 - Pellegrinaggio a Sergiev Posad

Visita del monastero e della chiesa della SS. Trinità di San Sergio

Pubblichiamo alcune foto del pellegrinaggio che si è svolto sabato 26 ottobre a Sergiev Posad.
Un gruppo di 23 pellegrini della comunità dei cattolici italiani accompagnati dal cappellano Don Giampiero Caruso si è recato in visita e in preghiera al monastero ortodosso sito nella città di Sergiev Posad, distante circa 70 chilometri da Mosca. Con l'aiuto di una guida locale e di un interprete sono state visitate le chiese più importanti presenti all'interno del monastero.
Un momento di raccoglimento spirituale e di preghiera personale si è tenuto nella chiesa della Santissima Trinità di San Sergio di Radonez, di fronte al sarcofago monumentale che contiene le spoglie del santo.

 

Lavra di Sergiev Posad
Veduta aerea del monastero
Ingresso al monastero
La porta regale
Inizio della visita
Il gruppo dei pellegrini
I sottopassi che conducono al monastero
Pareti con affreschi
Gli affreschi alle pareti e al soffitto
Vita e opere di San Sergio
Ordinazione di San Sergio
Affresco nella parete
Storia della Russia
San Sergio che benedice Dmitry Donskoi (1380)
Chiesa Natività di S. Giovanni Battista
Veduta dall'interno del monastero
Il gruppo con la guida
Esposizione delle notizie storiche
Chiesa e refettorio di San Sergio
La facciata laterale con veranda
Il Refettorio di San Sergio
Interno del grande salone
Interno chiesa di San Sergio
Iconostasi
La cattedrale dell'Assunzione
Facciata principale
Interno cattedrale dell'Assunzione
Iconostasi e affreschi delle pareti
La torre campanaria
Veduta panoramica
La cattedrale della SS. Trinità
Veduta esterna con le cupole dorate
Gruppo in ascolto
Esposizione notizie storiche
La fonte d'acqua benedetta
Luogo sacro
Nello slargo tra le cattedrali
Gruppo in ascolto
Il sarcofago monumentale di San Sergio
Interno della cattedrale della SS. Trinità
Foto del gruppo in pellegrinaggio
La foto ricordo
Il gruppo dei pellegrini
Pausa pranzo in ristorante
Il gruppo dei partecipanti
Pausa pranzo in ristorante
Il gruppo dei partecipanti
Icona della Trinità
di Andrej Rublev
San Sergio di Radonez
Icona russa
La locandina
Informazioni sul pellegrinaggio
 

Terza giornata comunitaria

Incontro culturale del 19 maggio 2019

Pubblichiamo alcune foto dell'incontro che si è svolto presso il salone del centro culturale "Biblioteca dello Spirito", domenica 19 maggio, in occasione della terza giornata comunitaria.
Dopo il pranzo, la comunità dei cattolici italiani ha incontrato l'artista italiana, Elide Cabassi. Antonella Galli, seduta accanto all'artista, prima di dare la parola alla pittrice per il suo intervento, ha fornito un breve profilo della Cabassi soffermandosi in particolare sulla sua vita, l'attività artistica e l'esperienza lavorativa svolta in Russia da oltre un ventennio.

Al termine dell'incontro, in segno di riconoscenza e gratitudine, la comunità cattolica italiana presente a Mosca ha consegnato in dono all'artista un bel vaso in porcellana.
Nella sala dove si è tenuto l'incontro è stato anche allestito un banco con l'esposizione di alcune delle opere artistiche pittoriche della Cabassi e dei suoi allievi. Il pubblico ha apprezzato molto l'evento culturale.
Un sentito ringraziamento va a tutti coloro che hanno promosso ed organizzato questo interessante incontro culturale!


04
02
05
05a
03
06
07
01
 


 
Locandina_per_incontro_con_l'Artista-1

Tema dell'incontro

Il titolo dell'incontro "La Bellezza Nonostante tutto" è stato scelto dalla stessa Elide Cabassi. La locandina che è stata preparata e stampata per pubblicizzare l'evento tra i nostri connazionali italiani della comunità presenti a Mosca, contiene in primo piano un quadro estratto da una collezione di opere realizzate dagli allievi dell'artista italiana.
La pittrice ha dialogato con i presenti in sala spiegando, anche attraverso la proiezione di immagini, il valore e il significato che la bellezza, estetica e morale, può e deve avere nella nostra vita.

bellezza_mondo_Cabassi_1_(2)

Elide Cabassi

Biografia dell'artista

Elide Cabassi è nata a Brescia nel 1963. È un pittore italiano di formazione classica che fonde le tecniche classiche italiane con le tecniche russe di pittura iconografica. Il suo lavoro è di qualità eccezionale. Lei combina bellezza, spiritualità, compassione e contemplazione in un formato moderno. Guardare il suo lavoro è come meditare.
Dopo aver terminato l'Accademia d'arte a Firenze nel 1986, ha vinto una borsa di studio dall'Istituto di lingua russa "Puskin" di Mosca. È stata suggerita dall'ufficio culturale del Ministero degli affari esteri italiano come concedente, a Mosca, per fare ricerca sulle avanguardie russe negli anni Venti. Vive e lavora in Russia dal 1993. Ha fondato un laboratorio artistico presso il "Centro di assistenza all'educazione famigliare "Nash Dom" per bimbi e ragazzi con tanti problemi.

Per saperne di piu'

Seconda giornata comunitaria

Incontro culturale del 3 marzo 2019

Pubblichiamo alcune foto dell'incontro culturale che si è svolto presso la sala della Curia, domenica 3 marzo, in occasione della seconda giornata comunitaria.
Dopo il pranzo, la comunità dei cattolici italiani ha incontrato la dottoressa Giovanna Parravicini, Ricercatrice della Fondazione Russia Cristiana e Specialista di Storia della Chiesa in Russia nel XX secolo e di Storia dell’arte bizantina e russa.

Al termine dell'incontro, la comunità italiana ha ringraziato la dottoressa per l'intervento e in segno di riconoscenza ha consegnato in dono un bel porta frutta realizzato in porcellana russa "Gzhel". Il commento finale dei partecipanti all'incontro, molto positivo, è stato di grande soddisfazione per gli organizzatori dell'evento! Grazie a tutti. 


Presentazione_01Presentazione_02
Interventi_01Intervento_02
Conclusione_incontro

pagina01

Tema dell'incontro

Per pubblicizzare l'incontro tra i connazionali che vivono a Mosca, è stata preparata una locandina e dei volantini.
La dottoressa Giovanna Parravicini ha affrontato un tema culturale particolare e molto interessante riguardante "La Misericordia" attraverso una lettura approfondita della vita e delle opere letterarie dello scrittore russo Fiodor Dostoevskij. 
Durante l'incontro, al termine della relazione, il pubblico presente nella sala ha potuto dialogare e rivolgere delle domande alla Relatrice da cui è scaturito un piccolo dibattito con la partecipazione dei presenti sugli argomenti trattati. 

Relatrice_Parravicini_01

Giovanna Parravicini

La relatrice è nata a Seregno (MI), il 15 luglio 1955, si è laureata in Lettere moderne all’università Statale di Milano nel 1978, con una tesi in letteratura italiana. È ricercatrice della Fondazione Russia Cristiana e direttore dell’edizione russa della rivista La Nuova Europa. Per la Casa di Matriona, editrice della Fondazione, ha curato numerose pubblicazioni sulla storia della Chiesa in Russia nel XX secolo e la storia dell'arte bizantina e russa. Risiede a Mosca, dove collabora in ambito culturale con la Nunziatura Apostolica e lavora presso il Centro Culturale Biblioteca dello Spirito. Nel 2009 è stata nominata Consultore del Pontificio Consiglio per la Cultura.
Tra le sue pubblicazioni: Lituania popolo e Chiesa, 1984; Ave Gioia di tutto il creato, 1988; Julija Danzas, 2001; Vita di Maria in icone, 2001; Icona: immagine di fede e arte, 2006; Liberi. Storie e testimonianze dalla Russia, BUR 2008. Ha inoltre curato una Storia dell'icona in Russia in 5 volumi.